Scommesse online: perché investire nel “Betting Exchange”

Hombre accediendo a una casa de apuestas online. / Pixabay
Hombre accediendo a una casa de apuestas online. / Pixabay
I dati che giungono dagli USA dimostrano che il fenomeno delle scommesse online è in continuo aumento.
Scommesse online: perché investire nel “Betting Exchange”

In questo articolo parleremo di scommesse sportive online e del loro trend. Vista l'attuale situazione socio-economica non proprio rosea, si tenderebbe a pensare che il fenomeno sia in netto calo.

Insomma, tendenzialmente le persone dispongono di risorse economiche sempre più risicate che, secondo logica, dovrebbero essere impiegate nel soddisfacimento dei bisogni primari.

In verità, è l'esatto opposto.

Infatti, i dati che giungono dagli USA dimostrano che il fenomeno delle scommesse online è in continuo aumento.

Nel corso dell'articolo verranno forniti tutti i numeri. Tuttavia, per il momento, possiamo anticipare che gli incrementi di questo giro d'affari sono tutt'altro che risibili.

In altre parole, sembra proprio che questo settore stia dando ottime soddisfazioni a chi sta investendo in attività di betting exchange, anche qui in Italia.

In cosa consiste? Quali sono le migliori compagnie?

Le risposte a queste e ad altre domande nel corso dei prossimi paragrafi.

Cosa ci dicono i dati di USA e UK?

C'è stato un grande "boom" negli Stati Uniti.

Infatti, la “Flutter Entertainment” - multinazionale che possiede FanDuel, Betfair, Paddy Power e tanti altri brand ancora – ha dichiarato che, nel primo trimestre del 2022, ha riscontrato un incremento del giro di affari del 6%.

La stima su base annua, invece, si aggira attorno il 45%.

Inaspettatamente, nel Regno Unito sembra esserci una “contro-tendenza”, in quanto i ricavi della multinazionale sopra citata sono scesi dell'8%.

Secondo il CEO Peter Jackson, ciò non è dovuto all'aumento del costo della vita ma, bensì, al numero di vincite maggiori e alle campagne di sensibilizzazione contro il gioco d'azzardo.

Nonostante ciò, il direttore finanziario Jonathan Hill ha dichiarato che il tempo impiegato dai giocatori per scommettere è rimasto invariato.

In concomitanza, anche il numero medio di persone che scommettono per mezzo dei marchi in possesso a Flutter Entertainment è cresciuto del 15% all'anno.

Cos'è il “Betting Exchange”?

Anche nel mondo delle scommesse online esistono le nicchie di mercato. Una di queste è, senz'altro, il cosiddetto betting exchange.

In pratica, un utente può diventare il “banco” e proporre ad altri giocatori di scommettere sulla sua quota.

Qui in Italia è ancora poco conosciuto, anche in virtù del fatto che, fino al 2013 lo stesso era considerato illecito dal nostro ordinamento.

A tal proposito, uno dei migliori siti di betting exchange è Smarkets.

Con base nel Regno Unito, ha presto raggiunto la popolarità in tutta la Germania e la Turchia.

Attualmente, è sempre più utilizzato anche dagli utenti italiani.

La particolarità di questo portale è che le scommesse vengono equiparate ad operazioni di vero e proprio trading.

Di conseguenza, al suo interno è possibile entrare in contatto con tutta una serie di esperti professionisti il cui compito è quello di massimizzare gli investimenti degli utenti.

Quale sarà il trend del futuro?

Il trend delle scommesse online sarà, per forza di cose, in continua crescita. I dati del 2021 sono più che incoraggianti, specialmente negli Stati Uniti.

Infatti, in questo paese gli utenti di piattaforme riconducibili a Flutter hanno generato un giro d'affari di 429 milioni di sterline, crescendo del 43% su base annua.

Sebbene dal punto di vista giuridico tale materia venga disciplinata da ogni singolo stato federale, il CEO di Flutter Peter Jackson è fiducioso che si possano superare anche gli ostacoli normativi della California, in vista del campionato della National Football League del 2023.

Insomma, con l'incremento del numero e dell'importo delle scommesse, ci sarà, in parallelo, anche un aumento del giro d'affari legato alla nicchia di “Betting Exchange”.

In altre parole, ciò significa un incremento delle possibilità di generare una rendita, sfruttando questo florido mercato a proprio vantaggio.

Conclusioni 

Nonostante l'attuale situazione socio-economica, il settore delle scommesse online è tutt'altro che in crisi.

Certo, sembra che nel Regno Unito il fenomeno abbia subito un momentaneo arresto.

Nonostante ciò, negli Stati Uniti si sta assistendo allo scenario opposto: in questo paese le scommesse online hanno avuto un vero e proprio “boom”.

Tutto ciò significano ottime possibilità di guadagno per tutti coloro che non vogliono “giocare”, ma, bensì, “investire” in questo settore, sfruttando le dinamiche e i migliori portali di “Betting Exchange”.

Uno di questi è, senz'altro, “Smarket.com”, una piattaforma che opera in questa nicchia e che approccia le scommesse online con lo stesso spirito con cui si affrontano le consuete operazioni di trading.

La novità – che poi così novità non è – consiste nel fatto che, dal 2013, è possibile svolgere operazioni di “Betting Exchange” in modo del tutto legale anche in Italia, grazie ad un'apposita norma nazionale.

 

Scommesse online: perché investire nel “Betting Exchange”
Comentarios